La Tua Salute

La tiroide è una ghiandola piccola, ma essenziale per il tuo benessere

Fertilità

MALATTIA TIROIDEA E FERTILITÀ

Gli ormoni tiroidei interagiscono con altri, soprattutto con quelli riproduttivi.1 Una ghiandola tiroidea normalmente funzionante o un’adeguata sostituzione ormonale sono essenziali per ovulazione, impianto embrionale ed esito positivo della gravidanza.1


Problemi alla tiroide e fertilità

L’infertilità può essere innescata da diversi fattori, e tra questi figura una funzionalità subottimale della ghiandola tiroidea, soprattutto nelle donne che hanno precedenti familiari.1 Una volta trattato il disturbo alla tiroide, i problemi di fertilità dovrebbero scomparire, posto che la tiroide sia l’unica ragione di infertilità.1

I dati

Una corretta produzione di ormoni tiroidei è necessaria per una normale funzione dei testicoli negli uomini e delle ovaie nelle donne.1 Troppi ormoni (tiroide iperattiva) o troppo pochi (tiroide ipoattiva) possono influire negativamente sulla fertilità maschile e femminile.1 La funzionallità ottimale della ghiandola tiroidea non è solo benefica per la salute dei genitori, ma anche per quella del bambino.2 Livelli tiroidei subottimali, oltre a essere possibile causa di problemi di fertilità, aumento del rischio di aborto, parto prematuro e altre complicazioni, potrebbero anche compromettere lo sviluppo cerebrale nel feto.2 L’infertilità maschile è responsabile di un terzo dei casi di mancato concepimento, un altro terzo dei casi è legato a cause femminili e il restante terzo è attribuibile a cause miste.3

Se hai provato senza successo a rimanere incinta per più di un anno, chiedi al medico di controllare lo stato degli ormoni tiroidei prima di iniziare altre terapie mediche.3 Se la causa dell’infertilità è la tiroide, tenerla sotto controllo potrebbe ripristinare la fertilità e ridurrà il rischio di complicanze per la salute.1

Un semplice esamedel sangue è in grado di rilevare il quantitativo di ormoni (tiroxina e triiodotironina) che la tiroide secerne.4 Il medico potrà dirti rapidamente se soffri di ipo- o ipertiroidismo.

Controlla la ghiandola tiroidea se:

  • Hai tentato senza successo a rimanere incinta per più di un anno3
  • Hai avuto due o più aborti3
  • Hai cicli mestruali irregolari3
  • Hai una storia familiare di infertilità 3
  • Hai pochi spermatozoi o una storia di problemi testicolari, prostatici o sessuali3

Come gli ormoni tiroidei influiscono sulla fertilità maschile

Gli ormoni tiroidei, che un tempo si pensava non influissero sulla fertilità maschile, ora vengono riconosciuti come detentori di un importante ruolo nella produzione di sperma.1 La correzione di questi disturbi può ripristinare la fertilità maschile.1

La tiroide iperattiva

Se la tua ghiandola tiroidea produce e rilascia ormoni in eccesso nel sangue, soffri di ipertiroidismo.4 Gli uomini possono svilupparlo per diverse ragioni, tra cui morbo di Graves, assunzione eccessiva di ormoni tiroidei nel trattamento per ipotiroidismo e presenza di noduli o di una ghiandola tiroidea infiammata (nota come tiroidite).4 Accelerando il metabolismo, l’ipertiroidismo può determinare diversi sintomi, alcuni dei quali possono essere scambiati per semplice nervosismo legato a stress4.

Se hai problemi di fertilità e presenti alcuni sintomi dell’ipertiroidismo (è improbabile che li sviluppi tutti) dovresti parlare con l’endocrinologo, soprattutto se hai una storia familiare di questa patologia.4

La tiroide ipoattiva

Se la ghiandola tiroidea produce una quantità insufficiente di ormoni tiroidei soffri di ipotiroidismo.5 Le cause più comuni sono carenza di iodio e, sebbene meno comune, tiroidite di Hashimoto, una patologia autoimmune che distrugge progressivamente la ghiandola tiroidea.5 La carenza di ormoni tiroidei rallenta il metabolismo. Una scarsa funzione della tiroide è spesso associata a una ridotta libido e a disfunzione erettile; inoltre, incide negativamente su forma e struttura dello spermatozoo. Tutto ciò può causare infertilità.1

Se hai problemi di fertilità e presenti alcuni dei sintomi di ipotiroidismo, dovresti parlarne con il tuo medico.

Come gli ormoni tiroidei influiscono sulla fertilità femminile

Nella donna gli ormoni della tiroide interagiscono con quelli riproduttivi, estrogeno e progesterone, per preservare la normale funzione delle ovaie e la maturazione dell’ ovulo (ovocita).1 Se la ghiandola tiroidea rilascia troppi ormoni (ipertiroidismo) o ne rilascia troppo pochi (ipotiroidismo), l’equilibrio degli ormoni riproduttivi può essere compromesso,1 con conseguenti problemi di fertilità legati alla tiroide, quali disturbi dell’ovulazione, cicli irregolari, difficoltà a intraprendere una gravidanza e/o a portarla a termine.1 Poiché la malattia tiroidea è un comune disturbo endocrino nelle donne in età fertile, la prima cosa da fare quando si hanno difficoltà a procreare è controllare la tiroide, soprattutto se vi è familiarità di malattia tiroidea.4

La tiroide iperattiva

L’ipertiroidismo è dieci volte più comune nelle donne che negli uomini6 e può causare a una donna non solo difficoltà a rimanere incinta, ma anche a portare avanti la gravidanza.1 La ragione più comune di ipertiroidismo nelle giovani donne è il morbo di Graves, un disturbo autoimmune in cui gli anticorpi attaccano la ghiandola tiroidea stimolandola a produrre ormoni in eccesso.4 Se dimagrisci in maniera eccessiva, anche questo potrebbe ridurre le tue probabilità di rimanere incinta.3

Se l’ipertiroidismo è alla base dell’infertilità, un trattamento appropriato con un conseguente livello ottimale dell’ormone che stimola la tiroide (TSH) solitamente è in grado di correggere il disturbo.1 Se hai un adeguato livello di TSH ma hai ancora problemi a rimanere incinta, dovresti consultare un endocrinologo specializzato in disturbi riproduttivi.

La tiroide ipoattiva

Se hai una storia familiare di malattia tiroidea o di qualsiasi patologia autoimmune, sei esposta a un maggior rischio di ipotiroidismo.7 Se la ghiandola tiroidea produce una quantità insufficiente di ormoni, i livelli di TSH aumenteranno per stimolare la ghiandola a produrre ormoni tiroidei. Un TSH elevato è stato osservato in circa il 5% di tutti i casi di donne infertili.1

Le donne con tiroide ipoattiva possono avere cicli mestruali scarsi e poco frequenti, assenti o irregolari per problemi di ovulazione.1 L’ipotiroidismo è anche associato a un rischio aumentato di sindrome dell’ovaio policistico (PCOS),8 una condizione che causa cisti alle ovaie e potrebbe portare a infertilità o a complicanze durante la gravidanza.9

Il trattamento dell’infertilità legata alla tiroide

Se presenti ipotiroidismo, la tua ghiandola tiroidea produce una quantità insufficiente di ormoni.7 In questo caso, dovrai ricorrere a un trattamento ormonale sostitutivo.7 Un’appropriata terapia farmacologica potrebbe normalizzare le irregolarità mestruali nelle donne e le anomalie degli spermatozoi e la disfunzione erettile negli uomini, nonché ripristinare la condizione di fertilità.1

Se soffri di ipertiroidismo, il trattamento può includere farmaci, terapia con iodio radioattivo o chirurgia.1 Nelle donne, il trattamento con iodio radioattivo prima della gravidanza solitamente elimina la necessità di assumere farmaci antitiroidei. Una donna dovrebbe aspettare 4-6 mesi dopo il trattamento con iodio radioattivo prima di rimanere incinta.1 Gli uomini sottoposti a tale trattamento dovrebbero aspettare 3-4 mesi prima di provare ad avere un bambino con la propria partner.1

Nota: Se hai una funzione tiroidea “normale” o tiroide e livelli di TSH che sono regolati dal trattamento e ancora non rimani incinta, dovresti consultare un esperto di fertilità per farti consigliare e procedere con ulteriori accertamenti.

  1. Krassas GE, Poppe K, Glinoer D. Thyroid function and human reproductive health. Endocr Rev 2010; 31: 702–755.
  2. Pregnancy & Thyroid Disease. Available at: https://www.niddk.nih.gov/health-information/endocrine-diseases/%20pregnancy-thyroid-disease.Last accessed February 2017
  3. Mayo Clinic. Infertility. Symptoms and causes. Available at http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/infertility/symptoms-causes/dxc-20228738. Last accessed February 2017
  4. American Thyroid Association. Hyperthyroidism. Available at http://www.thyroid.org/wp-content/uploads/patients/brochures/Hyper_brochure.pdf. Last accessed February 2017
  5. NHS Choices. Underactive thyroid (hypothyroidism) — causes. Available at http://www.nhs.uk/Conditions/Thyroid-under-active/Pages/Causes.aspx. Last accessed February 2017
  6. Vanderpump MP. The epidemiology of thyroid disease. Br Med Bull 2011; 99: 39–51.
  7. American Thyroid Association. Hypothyroidism: a booklet for patients and their families. Available at http://www.thyroid.org/wp-content/uploads/patients/brochures/Hypothyroidism_web_booklet.pdf. Last accessed February 2017
  8. Poppe K, Velkeniers B, Glinoer D. Thyroid disease and female reproduction. Clin Endocrinol (Oxf) 2007: 66: 309–321.
  9. Hormone Health Network. Polycystic ovary syndrome (PCOS). Available at http://www.hormone.org/diseases-and-conditions/womens-health/polycystic-ovary-syndrome. Last accessed February 2017
  10. American Thyroid Association. Hyperthyroidism. 2014. Available at http://www.thyroid.org/wp-content/uploads/patients/brochures/ata-hyperthyroidism-brochure.pdf. Last accessed February 2017
  11. Bahn Chair RS, Burch HB, Cooper DS et al. Hyperthyroidism and other causes of thyrotoxicosis: management guidelines of the American Thyroid Association and American Association of Clinical Endocrinologists. Thyroid 2011; 21: 593–646.

IT-NONT-00023  
28/05/2024